Le farine, come tutti i cibi industriali e raffinati, non sono mai una scelta da prediligere perché vengono privati di tutti i minerali, vitamine e micronutrienti che avrebbero nella loro forma originale ma mantengono lo stesso contenuto calorico se non maggiore, quando vengono mischiati con altri ingredienti, come nel caso del pane confezionato, dei biscotti, dei cereali da colazione, delle merendine ecc.

Per la vostra salute, il controllo del peso e per mantenere alti i vostri livelli di energia tutto il giorno, dovreste consumare come fonte di carboidrati sopratutto verdura, cereali integrali, frutta, patate e tuberi in generale e legumi. Tra i vari cereali ce n’è uno che si distingue tra altri per le sue proprietà e caratteristiche (fra le altre, quella di avere un basso indice glicemico ed un alto contenuto proteico). L’avena!
Non mi dilungherò in questo articolo sulle proprietà e i mille utilizzi dell’avena ma voglio condividere con voi questa ricetta estremamente semplice che ha l’unica controindicazione di creare una certa dipendenza. 🙂
Questi cracker infatti, nonostante contengano solo 3 ingredienti (gli altri sono opzionali) sono croccanti, leggeri, molto digeribili e ben bilanciati da un punto di vista dei valori nutrizionali.
Ecco qui quello che vi serve:

Fiocchi d’avena 60gr
Crusca d’avena 50gr
Proteine del pisello 50gr
Acqua
Sale
Opzionali:
Semi di girasole 30gr
Semi di sesamo 30/50gr
Rosmarino

Vi servirà poi una teglia che sia all’incirca 38×38 e della carta forno.

Il procedimento è molto semplice: mischiate gli ingredienti (tranne i semi di sesamo, se li utilizzate, a me piace aggiungerli in superficie alla fine) prima a secco, infine aggiungete circa 230ml di acqua.
Mescolate bene con un cucchiaio in modo che il composto sia uniforme e l’acqua si assorba bene.

A questo punto potete spostare la pasta nella teglia che avrete precedentemente ricoperto con la carta forno.
Per stenderla, visto che è un pochino collosa e non vogliamo utilizzare farine, prenderemo un altro foglio di carta forno che metteremo sopra l’impasto e con le mani o con un qualsiasi oggetto di forma piatta, provvederemo a distribuirlo uniformemente su tutta la superficie.

Lo strato dev’essere sottile (il mio occupa tutta la teglia).

Se volete, a questo punto, potete aggiungere i semi di sesamo o altri semi di girasole e rosmarino in superficie.

Siamo pronti per infornare! Regolate la temperatura a circa 130° (dipende anche dal tipo di forno che avete) e lasciate circa 20/30 minuti. Io mi regolo molto in base all’aspetto, che dev’essere dorato e asciutto.

L’impasto una volta steso può essere tagliato precedentemente in quadratini o potete spezzarlo dopo la cottura, sarà molto semplice.

Secondo il quantitativo di acqua rimasto nel prodotto finale, i valori nutrizionali potranno variare leggermente. Per questo vi darò dei valori di riferimento per 100gr (nella versione anche con i semi di girasole).

Kcal 380
Carb 42
Prot 35
Grassi 13

*per quel che riguarda le proteine del pisello, io ho utilizzato le NOW, senza aromi ma vengono prodotte anche dalla Iswari e tante altre case sia di integratori, sia di alimenti biologici/vegan.